Home » Investire in opzioni binarie » Le opzioni binarie e le tasse

Le opzioni binarie e le tasse

Il trading binario è uno strumento perfetto per guadagnare soldi ma , su ogni guadagno che facciamo, lo Stato impone una tassa ed è obbligatorio pagarla. Specialmente quando si guadagna così tanto e così velocemente come nel caso delle opzioni binarie. Anche se molti siti e molti forum consigliano di non pagare queste tasse, il nostro consiglio è invece quello di farlo sia perché è un nostro dovere e sia perché è inutile correre rischi.

tasse-opzioni-binarie

Anche se, come affermano molti forum, l’Agenzia delle Entrate non può in realtà dimostrare l’evasione fiscale, è vero solo in parte perché non può farlo solo se i guadagni non sono eccessivi. Ma quando inizierete a guadagnare parecchio denaro, a compare auto di lusso e case, allora dovrete giustificare da dove provengono quei soldi. E poi le tasse imposte sui guadagni con le opzioni binarie sono molto più basse di quello che si può pensare.

Come vengono imposte le tasse sulle opzioni binarie?

Le opzioni binarie sono state equiparate dalla legislazione italiana ai contratti derivati, poiché di questo si tratta anche se in modo molto più semplificato. Il criterio principale che tutti i broker opzioni binarie regolamentati devono possedere per poter operare è la direttiva MIFID, una direttiva imposta dall’Unione Europea per controllare tutti i tipi di investimenti e di trading. Le tasse dei broker che rispettano MIFID sono molto convenienti poiché si tratta del 26% solo sui profitti ottenuti con le opzioni binarie.

Dunque, al momento della dichiarazione dei redditi, bisogna fare il calcolo di tutti i profitti e le perdite avvenuti con il trading binario durante tutto l’anno solare. Ogni guadagno viene calcolato con un segno positivo e ogni perdita con uno negativo, quindi si stabilisce se davvero c’è stato un guadagno finale dopo l’intero anno e, su quel guadagno (se c’è) viene imposta una tassa del 26% che bisogna liquidare alla dichiarazione dei redditi.

Le piattaforme di brokeraggio non sono sostitute di imposta

Visto che i guadagni che otteniamo con le opzioni binarie sono, per così dire, soldi facili, non dovremmo lamentarci sull’imposta del 26% da pagare. Più scomoda dell’imposta è invece la procedura di pagamento poiché bisogna fare il calcolo dei guadagni e delle perdite di un intero anno per poi inserirlo nella dichiarazione dei redditi. Purtroppo in Italia le piattaforme di opzioni binarie non fungono da sostitute di imposta, cioè non possono pagare per voi (ma con il vostro denaro) le tasse sulle opzioni binarie. In realtà i migliori broker però (come quelli che trovi sul sito) ti forniscono su richiesta una documentazione dettagliata ufficiale delle plusvalenze annue.

Quando verrà predisposto un servizio grazie al quale i trader italiani potranno pagare le imposte direttamente attraverso la piattaforma stessa, allora il processo diverrà automatico. In tutti i casi, potete chiedere alla vostra piattaforma di fornirvi la somma dei guadagni dell’intero anno solare, poi inserire questa somma nella dichiarazione dei redditi e pagare il 26% di tasse, utilizzando anche i consigli del vostro commercialista.

Per quanto riguarda il modello unico da compilare per il pagamento delle tasse sul trading vi ricordo che:

Nell’Unico, va indicato il totale dei corrispettivi nella sezione II-B al rigo RT41, sotto la voce altri redditi diversi di natura finanziaria di cui all’articolo 67 comma 1 lett. da c-bis a c-quinques del TIUR. In questo caso,
1) vanno calcolate tutte le plusvalenze percepite nel 2016 e calcolate le eventuali perdite;
2) vanno dichiarate con il Modello Unico 2017;
3) va pagata la relativa imposta con modello f24.

bdswiss-logo-100x33

Deposito minimo:€100
Trade minimo:€10

Conto demo: No
Leggi la Recensione

iscriviti-ora 2

logo-ufficiale-broker-24option

Deposito minimo:$100
Trade minimo:$24

Conto demo: Sì
Leggi la Recensione

iscriviti-ora 2

topoption logo ufficiale

Deposito minimo:$10
Trade minimo:$1

Conto demo: Sì senza Deposito
Leggi la Recensione

iscriviti-ora 2

*Gli investitori possono perdere l'intero capitale

Fabrizio Nicolosi

Fabrizio Nicolosi

110 commenti

  1. Maria K

    Grazie per tutte le informazioni che mi hai fornito Fabrizio. Grazie a te ora sto più serena e so come muovermi per non correre rischi nel trading online!

    • Fabrizio Nicolosi

      È stato un piacere Maria! Contattami tranquillamente quando hai altri dubbi o scrivi tranquillamente tra i commenti!

  2. Riccardo

    Salve, mi trovo in Australia con un visto Working Holiday Visa da circa 16 mesi e la mia residenza è Italiana. E’ qualche mese che pratico opzioni binarie, utilizzando denaro proveniente dal mio conto Italiano e per il momento il profitto da me generato, non è stato ancora prelevato. Devo pagare le tasse anche al governo Australiano da questi profitti generati (ripeto, non ancora prelevati)?

    Grazie in anticipo per l’attenzione.

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Riccardo, una volta prelevati i profitti dovrai pagare le tasse. In generale, paghi le tasse laddove hai la residenza fiscale. La residenza fiscale si ha nel luogo in cui risiedi almeno la metà dei giorni dell’anno più un giorno.
      Leggendo ciò che mi scrivi quindi, dovresti pagare le tasse sui proventi (solo sui proventi prelevati) in Australia visto che ci vivi e lavori da 16 mesi.
      Essendo una domanda particolarmente delicata ti consiglio comunque di confermare il tutto con il tuo commercialista!

  3. Fabio

    Salve, volevo domandare un paio di cose:

    1) A me è capitato di aprire erroneamente un conto reale su una piattaforma di opzioni binarie, senza però fornire documenti, né versare né prelevare fondi, insomma senza fare niente.
    Mi toccherebbe dichiararlo nei redditi oppure no?

    2) In un altro paio di piattaforme mi sono iscritto, aprendo SOLO dei conti virtuali, delle demo.
    Anche queste sono da dichiarare nei redditi oppure no?

    Chiedo scusa se possono sembrare delle banali domande, ma mi interesserebbe saperlo per evitare spiacevoli sorprese come multe pesanti o altro.
    Mi servirebbero delle risposte al più presto possibile e ringrazio in anticipo.

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Fabio, stai assolutamente tranquillo. Non avendo operato con conti reali e quindi non avendo mai versato nulla non hai proprio nulla da dichiarare.

  4. Manuela Hofer

    Ciao,

    visto che qua c’é un specialista anche una domanda da parte mia.

    Se faccio un prelievo posso pagare anche subito le tasse o solo con il modello unico una volta all’ anno?

    Grazie e saluti

    • Fabrizio Nicolosi

      Salve Manuela, le tasse vanno ovviamente pagate con il modello unico e non ad ogni prelievo. A fine anno infatti farai un bilancio di depositi, guadagni e perdite e avrai il netto su cui pagare le tasse.

  5. Fabio

    Salve, volevo chiedere un’altra cosa: nel report della cronologia trading del broker (Iq Option di Cipro) con cui ho operato x un mesetto, avendo secondo loro investito 41187 euro totali, mi compare un totale guadagni di oltre 39606,8 euro, dopo aver compiuto una lunga serie di operazioni, e un totale perdite di 1580,2.
    Nella dichiarazione dei redditi devo riportare comunque il risultato di questo calcolo (plusvalenze – minusvalenze), nonostante io non abbia assolutamente prelevato l’intera cifra guadagnata, ma solo una piccolissima parte, oppure no? E i versamenti e i prelievi eventuali vanno inclusi o riportati da un’altra parte?

    Chiedo scusa per le domande che possono sembrare sciocche , ma x me è importante sapere il più possibile per non farmi trovare impreparato.
    Ringrazio anticipatamente e spero in una risposta al più presto.

  6. Fabio

    Dimenticavo di specificare: 41187 euro tra vari versamenti e operazioni andate a buon fine…

  7. Alessandra

    Buongiorno a tutti,

    vorrei sapere se con la tassazione del 26% la dichiarazione è completa, oppure le eventuali plusvalenze fanno cumulo, quindi mi varia anche l’aliquota totale?

  8. marco

    Buongiorno,
    vorrei capire due cose:
    1. Le tasse vanno pagate anche senza aver prelevato?

    2. esempio: investo 100 € e li perdo, poi reinvesto 100 ed ho un ritorno di 170. Se ho capito bene, non dovrei pagare un centesimo, in quanto le minusvalenze sono inveriori delle plusvalenze.. è corretto?
    Ringrazio in anticipo per la vostra disponibilità

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Marco,

      1) Le tasse vanno pagate sui prelievi;
      2) Se investi 100 e li perdi e poi investi 100 e guadagni 70 sei sempre sotto di 30 quindi in perdita per cui, non dovrai nessuna tassa poichè non sei in guadagno!

      Grazie a te per essere un mio lettore!

  9. Giorigo

    Salve,
    volevo chiedere:se si chiude l’anno solare in perdita posso evitare di compilare il modello unico?
    Non essendo più interessato nell’anno successivo alle opzioni binarie
    Grazie

  10. Stefano

    Buongiorno,
    c’è un limite di guadagno entro il quale non bisogna pagare le tasse?
    Ad esempio se guadagno 1000 o guadagno 10000 devo sempre pagare il 26% sul profitto?
    Grazie.

  11. manuel

    buongiorno.
    scusami se ti disturbo fabrizio, potrei avere la tua email cosi posso parlarti in privato?
    scusa ancora per il disturbo.

  12. manuel

    ah ok :)..ora tiscrivo in privato grazie mille! attendo una sua risposta.

  13. Sara

    Ciao, sai dirmi se c’é un limite di guadagno entro il quale si può evitare di pagare la tassazione sulle operazioni binarie in Italia?

    • Fabrizio Nicolosi

      Considera che superata la soglia di 10000 euro di plusvalenze paghi come attività finanziaria al 26%. Soglie inferiori sono normali somme da dichiarare secondo i normali scaglioni. Ovviamente, la normativa cambia sempre per cui contatta il tuo consulente finanziario per maggiori dettagli 🙂

  14. Roberto

    Ciao Fabrizio,
    innanzi tutto grazie e complimenti per l’aiuto che ci metti a disposizione.
    Io ho iniziato da pochissimo ad investire con un broker e vorrei sapere, se oltre a pagare le tasse in caso di plusvalenze, devo in qualche modo inquadrarmi a livello fiscale; in poche parole, se questa diventasse la mia unica attività, devo aprire una partita IVA ?

    Grazie anticipatamente
    Roberto

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Roberto, non devi aprire nessuna partita iva. A fine anno fiscale dovrai pagare le tasse solo sulle plusvalenze.

  15. luigi

    Ciao datemi una mano per favore: sono arrivato a fine anno con 4200 di plusvalenze e 6000 di
    minusvalenze non ho prelevato mai; devo dichiarare lo stesso qualcosa o non ce bisogno?

    Vi ringrazio
    luigi

    • Fabrizio Nicolosi

      Ovviamente Luigi basta fare due più due 🙂 Plusvalente meno minusvalenze. Non sei in positivo per cui… che mi dici? :/

  16. luigi

    Ho fatto solo tante operazione alla rinfusa senza nessuna conoscenza di trading; in poche parole non ho guadagnato nulla ho solo perso qualche mila euro…SCUSATE ANCORA

    • Fabrizio Nicolosi

      Ecco Luigi, questo è l’atteggiamento tipico che non deve essere messo in atto quando si fa trading. Conoscenza=Guadagno! Le opzioni binarie non sono una scommessa. Bisogna studiare, applicarsi sul conto demo e poi fare trading reale! Mi dispiace per la tua esperienza Luigi ma tu stessi affermi che è colpa tua.

  17. luigi

    Infatti da sei mesi a questa parte sto praticando qualche corso perché. Scusate ancora per quanto quanto riguarda le tasse non dovrò fare nulla allora; anche perché non ce nessun nessun guadagno e nessun prelievo sono solo perdite giusto ??

  18. michele

    Salve sono uno studente a carico dei miei genitori, se guadagno meno di 2840 euro chi deve pagare le tasse? Se avessi plusvalenze ma mai prelevate le devo dichiarare?

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Michele, le tasse sono individuali, diversamente per il calcolo di eventuali esenzioni si cumulano tutti i redditi del nucleo familiare. Se non prelevi il denaro, anche in caso di plus valenze non devi dichiarare nulla. Ti consiglio, essendo comunque questioni delicate e non essendo io un commercialista, di rivolgerti al commercialista familiare per maggiori chiarimenti.

  19. Nick

    Salve
    scusi il disturbo, avrei alcuni dubbi riguardo all’argomento:

    1- Se ora, a Novembre, inizio a fare trading versando 1000€ e ritrovandomi a fine anno con 2500€ (supposizione s’intende) non devo dichiarare nulla giusto? A patto che io non prelevi la somma.

    2- Ok, ma se prelevo solo 1500€ cosa devo dichiarare? Solo i 500 di plusvalenza che mi porto a casa?
    Oppure 1500 che sarebbero la plusvalenza totale tra i prelevati e quelli ancora in conto?

    3- Altra ipotesi, a Gennaio inizio con 5000 euro, nell’arco dell’anno ho guadagni e perdite varie, quindi arrivo a fine anno con 8500 euro. Mi comunicano che con tutte le mie operazioni di guadagno e rimessa ho “messo in circolo” quasi 50000 euro totali, non prelevo nulla, quindi non dovrei dichiarare nulla, giusto? Ma se prelevo 6000 euro come mi devo comportare? Devo dichiarare solo i 5000 iniziali e i 1000 di prelievo? Devo dichiarare tutte le operazioni singolarmente? Quei 50000 che ho fatto circolare non contano per la tassazione, giusto?

    Nel 2011 ho operato per 8/9 mesi con un broker di opzioni binarie, iniziai versando 2000€ e dopo alcuni mesi arrivando ad averne 5000 prelevai l’equivalente iniziale e mi ritrovai con 3000 restanti che nell’arco di 5 mesi arrivarono a zero. Venni ricontattato perchè a loro dire con una capitale così esiguo feci girare più 50000€ lusingandomi a riprovare, cosa che non feci.
    A suo tempo ero all’oscuro di tutte queste tassazioni (erano già regolamentate in questo modo?) ma pensandoci oggi, non avrei dovuto dichiarare nulla in ogni modo, anche avendo mosso oltre 50000€, giusto?

    Scusi questo romanzo, ma sarei seriamente interessato a tutti questi quesiti.
    Per ora grazie dello spazio 🙂
    Saluti

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Nick, ti rispondo nello stesso ordine da te proposto per esser più chiaro possibile.

      1- Se non prelevi nulla, non devi dichiarare nulla.

      2- Se prelevi 1500, solo la plusvalenza di 500 poiché hai depositato 1000 e hai prelevato 1500 e il resto rimane sul conto del broker.

      3- A fine anno non importa il cashflow (il flusso di cassa lordo) o il volume di trading generato (meglio questo termine nel nostro settore) che tu definisci di guadagno e “messo in circolo”. Premesso che hai depositato 5000 e poi arrivi a 8500, se prelevi 6000, dovrai dichiarare il guadagno di 1000 poiché 5000 erano già soldi tuoi, ovvero il deposito iniziale. Il volume non conta poiché tra trade positivi e negativi puoi movimentare o meglio fare un volume di trading teoricamente anche pari a miliardi di euro 🙂

      Per quanto riguarda la tua esperienza del 2011, ti faccio i miei complimenti per il risultato ottenuto (suppongo tu fossi agli inizi). Ovviamente date le movimentazioni che adduci non dovevi dichiarare nulla riconducendoti alla mia spiegazione appena fatta nei 3 punti precedenti.

      Non scusarti per il “romanzo”, mi fa comprendere che hai autoconsapevolezza e capacità di riflessione e soprattutto mi aiuti a rispondere a domande che altri potrebbero fare quindi, hai aiutato anche altri trader.

      Ps: Ricorda comunque che fino a 10000 euro bisogna dichiarare come normali introiti, da 10001 euro come investimenti finanziari per cui, se hai altri redditti devi discuterne con il tuo commercialista che sicuramente ti darà risposte più dettagliate, precise e certe di quelle che posso fornirti io.

      • Nick

        Grazie Fabrizio delle risposte, ho un altro interrogativo:

        al punto 3-, quindi arrivo a 8500 e prelevo 6000, nell’anno successivo rimangono quei 2500 in conto… Da qui devo ritenerli fiscalmente come il mio nuovo “0”? Per farmi capire, se nel corso di questo nuovo anno il mio conto sale a 5000, nel momento del prelievo dovranno essere dichiarati tutti quelli richiesti? Sia che decida per 2500 o per 5000?

        Sono richieste un pò intricate, ma in cui ci si dovrebbe ritrovare nella normalità dei casi 😉

        Infine una curiosità: ma chi è che riesce a leggere tutti i termini e le condizioni specifiche, le varie informative, le modalità d’uso di queste opzioni binarie?
        Nello specifico mentre mi documentavo da alcuni grossi Broker molto conosciuti sono arrivato ad un versetto in cui si dice Esplicitamente che puoi essere ritenuto responsabile di Morte o Danni alla persona se opero con negligenza…
        Questa mi sembra molto Forte… A parte il fatto che in tutte questi documenti ci sono mille modi per avvertirti che Non Ti Garantiscono Il Capitale anche se operi in modo corretto…
        Ovvio che mettono avanti le mani, ma chi si documenta prima di iniziare viene sicuramente frenato. Nel 2011 non erano così “Spietati” ma si limitavano ad esempi più ordinari; probabilmente in questi anni si sono dovuti tutelare molto di più.

        Grazie di nuovo
        Saluti 🙂

        • Fabrizio Nicolosi

          Per chiarire meglio tutti i tuoi dubbi forse è meglio che mi contatti tramite Skype così, riesco a farti degli esempi più chiari. In ogni caso, sono sempre le plusvalenze che vanno dichiarate. Per quanto riguarda la tua curiosità, questa cosa dell’essere ritenuti responsabili di morte o danni alla persona se operi con negligenza non mi era mai capitata di leggerla e pensa che mi son spulciato pagine e pagine di termini e condizioni di molti broker. Qual è il broker che ha inserito questa nota? Mi sembra davvero assurda e non vorrei che si trattasse di una traduzione dall’inglese all’italiano fatta con imperizia! Son curioso, attendo una tua risposta.

          • Nick

            Fabrizio grazie di nuovo, comunque penso di aver capito il ragionamento delle plusvalenze.
            Per quanto riguarda il Broker direi che è molto importante ed ha “le ore della giornata all’inizio”… 😀
            Vada su contratto cliente al punto 31.4.
            Saluti 🙂

          • Fabrizio Nicolosi

            Grazie a te Nick, spiegami meglio questa cosa del punto 31.4 perchè non ho capito a quale contratto cliente ti riferisci 😀

          • Nick

            Vai sul sito di 24 Opt. e in Legale – Contratto Cliente – arrivi al punto 31.4 in cui si menziona quello da me riportato 😉

          • Fabrizio Nicolosi

            Appena letto ti riferisci esattamente a questo passaggio: 31.4. Nulla nel Contratto Clienti escluderà, limiterà o modificherà le tue responsabilità in caso di morte o danni alla persona risultanti da tua negligenza (o da chiunque che agisca per tuo conto) o per qualsiasi altro motivo per il quale la legge non prevede una limitazione di responsabilità.

            Effettivamente… Mando una mail al manager per farmelo spiegare in maniera più approfondita.

  20. Giosue' Palamara

    Ciao Fabrizio, sono reduce da una brutta esperienza di trading. Spinto dal bisogno di trovare un entrata extra per sistemare vari problemi economici , avevo deciso di provare la strada del trading. Navigando sul web tempo fa mi sono imbattuto in un sito che mi aveva particolarmente ingolosito. Avevo ed ho, un urgente bisogno di concretizzare economicamente la mia vita, che ho deciso di tentare. Premetto che è un parecchio tempo che voglio provare a fare trading, solo che le mie entrate non sono mai tali da permettermi di provare. Quella sera mi ero convinto di provare e senza documentarmi mi sono deciso ed ho attivato un conto. Ho effettuato un deposito di 250 euro, sperando di iniziare subito a provare. Per farla breve ho ricevuto solo delle mail generiche, che raccontavano storie di successo di altre persone , e una schermata di un programma che mi mostrava il mio conto e alcun operazioni di trading che non sono mai riuscito a fare. Morale della storia , ho perso tutto senza riuscire a fare nessuna operazione. il sito in questione e dubailifestyle. Ho visto il tuo sito ieri e mi piacerebbe avere dei consigli per iniziare a fare trading e magari iscrivermi al tuo sito. Grazie.

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Giosuè, ti rispondo sperando di poter esser d’aiuto ad altri utenti del mio sito. Sconsiglio sempre a chiunque si trovi in difficoltà economiche di fare trading. Bisogna partire dal presupposto che i soldi che investi puoi perderli per cui eticamente consiglio sempre di investire ciò che ci si può permettere di perdere. Per quanto riguarda DUBAILIFESTYLE è una grande truffa e spero che le autorità competenti blocchino prima possibile questi truffatori perchè rovinano un settore (le opzioni binarie) in cui i broker regolamentati operano in modo pulito.

  21. Lorenzo Gabriele

    Salve Fabrizio,
    Sono uno studente universitario che vive ancora con i propri genitori, mi sono recentemente appassionato al trading tanto da spingermi a provare (con buoni risultati, anche parlando di pochi “spicci”),
    Avrei una domanda che mi sorge dal momento in cui non ho alcun tipo di guadagno annuale a mio nome: supponendo che da 50 euro con i quali ho iniziato a fare trading riuscissi a raggiungerne 150 e ritirassi tutto l’importo, dovrei dichiarare il guadagno (se pur modico) di 100 euro? Informandomi so che per redditi non superiori a circa 7500 euro non è necessario dichiarare nulla al fisco, vorrei sapere se in questo fossi comunque costretto a dichiararli (ripeto non ho alcun tipo di entrata).
    Grazie mille del suo tempo.
    (Ho letto una domanda simile più in alto, spero di non essere stato ripetitivo)

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Lorenzo, stai sereno. Una cifra così bassa non va dichiarata e non dovrai pagare nessuna tassa sul profitto.

  22. Salvatore

    Ciao Fabrizio,

    ho letto con interesse domande e risposte, è proprio per questo mi è sorto un dubbio. Ho appena cominciato a fare trading in opzioni binarie, al momento senza profitto, ma mi sono sempre chiesto quale sarebbe il modo “corretto” di pagare le tasse: ho sempre pensato che fosse sufficiente applicare l’aliquota del 26% sulla plusvalenza, invece leggendo le e-mail precedenti vedo che si fa riferimento a una soglia di 10.000 € (di plusvalenza? ) che non ho capito come interviene nel calcolo delle tasse e di cui fino ad oggi non ero a conoscenza.
    Puoi gentilmente chiarirmi la questione, eventualmente indicandomi dove documentarmi proposito?

    Grazie
    Saluti

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Salvatore, il modo corretto ed esatto di pagare le tasse sulle rendite finanziarie te lo potrà fornire solo ed esclusivamente il tuo commercialista: per correttezza non posso fornire certezze su questo argomento non essendo un professionista della contabilità.
      Ciò che posso dirti è che superando la soglia di 10000 euro pagherai la parte eccedente come rendimenti da investimenti finanziari.

  23. Marco Pupulin

    Buongiorno Fabrizio.
    Le chiedo alcune informazioni relative alla tassazione.
    Ho iniziato a fare trading con opzioni binarie con una piattaforma di Cipro in cui ho un contatto diretto con “gestore”
    che mi dà alcuni suggerimenti.
    Al momento le cose sembrano andare abbastanza bene, ma, per le tasse come ci si deve comportare?
    Io nell’arco di un po di tempo ho versato 21.000 euro.
    Al 31.12.16 avevo un saldo di 6.600 in quanto ho degli investimenti che mi scadono in gennaio.
    Se tutto dovesse andare bene magari a fine 2017 potrei avere 45.000 euro.
    Ora se non effettuo prelievi devo comunque dichiarare di avere un conto all’estero, come mi ha suggerito il commercialista, in cui devo indicare i saldi inizio fine anno?
    Se mi dovesse capitare di prelevare una somma inferiore a quella versata (21.000) non sono tenuto a dichiararla?
    Posso dichiarare semplicemente i prelievi che vanno oltre gli investimenti.
    La ringrazio sin d’ora per l’attenzione.
    Marco

  24. Matteo

    Salve Fabrizio, ho delle domande da farti.
    Sono nuovo in tutto questo mondo del trading, piacerebbe provare e avere degli utili.
    1 quale broker mi consiglieresti
    2 ce bisogno per forza di un commercialista perché di documenti non ne capisco un granché.
    3 pensavo che i broker di opzioni binarie regolamentate dal Consob non c’era bisogno di dichiarare nessun reddito perché i soldi vengono già tassati dallo stato italiano.
    4 come mi devo comportare?
    5 per l’agenzia delle entrate?
    Scusa per tutte queste domande ma voglio partire con il piede giusto e dormire sonni tranquilli senza pensare al FISco. Grazie per la tua disponibilità.

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Matteo, per il broker ti consiglio quelli che vedi nella mia tabella. Ad ogni modo, ti mando anche una mail con ulteriori consigli. I broker non sono sostituti d’imposta per cui dovrai rivolgerti al commercialista per la dichiarazione dei redditi. Ovviamente, i broker regolamentati ti forniscono tutti i flussi entrate e uscite effettuate per agevolare il lavoro del commercialista 🙂

  25. Falk

    Una domanda: Devo tassare solo i guadagni effettivamente prelevati oppure anche i guadagni che lascio sul account del broker?

    Esempio: fra perdite di 500€ e guadagni di 1000€ alla fine dell’ anno arrivo ad un guadagno di +500€ ma decido di non prelevarli e lasciarli nel account del broker. Vanno pagate le tasse sui guadagni non prelevati? Secondo me no, perchè i soldi non ce li ho in mano e quindi non posso farci nulla, ma cosa dice la legge?

    Grazie in anticipo per le info 🙂

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Falk, la normativa è particolare ed il tuo ragionamento è perfettamente in linea con la realtà però, preferisco che queste domande vengano sottoposte ad un commercialista. Grazie a te per avermi scritto 🙂

  26. gianni

    Ciao Fabrizio,
    premetto che sono alle prime armi e per il momento mi sto informando ed esercitando su un conto demo gratuito,
    per cui non ho ancora versato un centesimo,pur avendo già fatta l’iscrizione ed inviato i relativi documenti al broker prescelto.
    leggendo le Tue risposte agli amici traders, mi hai illuminato su alcuni punti, e di questo ti ringrazio.
    Però mi rimane un dubbio (mi sono già rivolto al commercialista, che dice che sarei il primo suo cliente che farebbe questo
    genere di investimenti: opzioni binarie) ma non mi è sembrato molto ferrato per quanto riguarda il versamento dell’imposta
    sugli “EVENTUALI” utili….perciò provo a porti la seguente domanda:
    a giustificazione della cifra che verrà immessa nel MODELLO UNICO( per di guadagni prelevati entro la fine dell’anno 1/1/2017
    – 31/12/2017) dovrò stampare con il mio pc tutte le operazioni fatte, o pretendere dal broker un attestato di esse, insomma
    devo avere un cartaceo che comprovi le operazioni che mi hanno portato all’utile x ? , se mi è permesso, tu come fai ?
    e secondo il tuo pare IQ Option è uno dei broker di cui ci si può fidare ?

    grazie, buon trading
    Gianni.

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Gianni, relativamente al modello unico ho appena inserito a fondo pagina un aggiornamento che risponde esattamente alle tue domande sul modello unico. Ps i broker che trovi sul mio sito offrono tutta la documentazione per rendere più comoda la dichiarazione dei redditi a fine anno.
      Per quanto riguarda il broker di cui mi parli, in questi giorni lo sto testando a fondo per cui, ricontattami a breve e ti saprò dire di più.

  27. Ale

    Buongiorno Fabrizio
    nel farle i complimenti per il sito e la sua disponibilita’ nelle delucidazioni
    esposte ai vari utenti…le faccio una domanda riguardo ai 10000 euro
    di cui parlava nei post precedenti e oltre i quali bisogna considerare plusvalenze
    da conteggiare e pagarne poi le tasse ma solo se prelevati. Giusto ? Ho capito bene ?
    Ma fino a quei 10000 come li considero se prelevati ? Da denunciare ? Da tassare ?
    oppure non dichiarabili ? Mi toglie questo dubbio ?
    Grazie Mille

    • Fabrizio Nicolosi

      No Alessandro, credo ci sia stato un fraintendimento. Fino al 2014 sopra i 10000 euro gli introiti (e per introiti parliamo sempre delle sole plusvalenze prelevate) da trading vengono considerati come redditi da investimenti finanziari e venivano tassato per la parte eccedente ai 10000 al 26%. Da 1 euro a 9999 euro venivano semplicemente considerati come normali redditi da tassare secondi i vari scaglioni. Adesso invece, con la riforma Renzi, qualsiasi importo plusvalente generato da investimenti finanziari va comunque tassato al 26%. Anche se si trattasse di soli 1000 euro.

  28. Alfredo

    sono uno studente universitario e utilizzo la piattaforma markets da più di un anno e per mia ignoranza non sapevo che le plusvalenze andavano dichiarate..
    volevo porre due domande:
    1) non avendo mai presentato la dichiarazione dei redditi , oltre quale soglia va fatta? se prelevo dal mio conto una somma inferiore a tale soglia devo dichiararla?
    2)ci sono piattaforme che operano anche come sostituti d’imposta?
    grazie

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Alfredo, se non hai prelevato nulla nessun problema. Diversamente se vi sono plusvalenze devi dichiararle con una tassazione al 26%, in teoria anche se si trattasse di 10 euro di plusvalenza.

      • Alfredo

        un ultima cosa se è possibile: se ho chiuso il 2016 con un deposito sul mio conto di 1000 euro e nel 2017 deposito 500 euro e poi ne prelevo 600, devo dichiarare 100€?

  29. Gabri

    Salve fabrizio, ho una domanda alla quale non riesco a trovare risposta.
    Qualche giorno fa abbiamo fatto fare l’ISEE ad un caf, per il quale era richiesta anche la giacenza media del conto bancario e delle carte prepagate.
    ieri mattina mi sono ricordato che nel 2016 ho deciso di “bruciare” 110 euro iscrivendomi e caricandoli(tramite carta prepagata) su un sito di opzioni binarie.
    I soldi dopo 1 mesetto li finii sul conto della piattaforma (0.88 euro). Non ho piu ricaricato il conto. Al 31 dicembre 2016 sul conto c’erano 0.88 euro ( e ci sono tutt’ora).
    La domanda è: dovrei fare la giacenza media del conto della piattaforma di trading e farmi ricalcolare l’ISEE? ( non ho mai ritirato niente, ho solo perso tutto quello che ho caricato)

    • Fabrizio Nicolosi

      No Gabri, visto che non hai effettuato prelievi non è necessario 😉

      • Gabri

        ok Grazie mille per la delucidazione, mi hai tolto una preoccupazione 🙂 ; dunque anche se per “assurdo” una persona moltiplicasse per 1000 l’investimento iniziale, non dovrebbe dichiarare niente di niente finché non trasferisce soldi sul proprio conto corrente?

  30. Fabio

    Ciao Fabrizio.
    Ho aperto un conto, investendo 200€.
    Ho chiuso il conto dopo 2 giorni e prelevato i 200€.
    Non devo dichiarare nulla vero?
    Grazie

  31. davide

    Ciao Fabrizio. Una domanda. Ho un conto aperto su cui ho 10000 euro, ho versato solo 200 euro per aprirlo,il resto è tutto guadagno. La domanda è: devo dichiarare tutto,cioè 10000? Ancora non ho prelevato nulla. E se prelevando 5000, devo dichiarare solo questi? Grazie in anticipo

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Davide, vanno dichiarate solamente le somme prelevate nell’anno solare, ovviamente se rappresentano un surplus ovvero, somma prelevata meno deposito. Nel tuo caso quindi 4800 😉 Buona serata e complimenti 🙂

  32. Igor

    Ciao fabrizio mi sono appena iscritto su iq depositando 100 euro ho guardato ora le movimentazioni e mi da 790 investiti e 1020 guadagnati….su cosa devo calcolare le future tasse in caso prelevassi? Non so se sono stato chiaro
    Grazie

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Igor, molto semplicemente importi saldo del conto meno somma degli importi depositati. Ovviamente andrà dichiarato il prelevato 😉

      • Igor

        Grazie.
        Iq option è un buon sito? Avresti qualche consiglio da darmi? Mi sono avvicinato da poco a questo mondo 🙂 grazie
        Igor

        • Igor

          Vengono applicate commissioni o costi non scritti che tu sappia?

          • Fabrizio Nicolosi

            Nessun costo nascosto, è tutto specificato nel contratto di accordo broker-trader presente sul loro sito.

        • Fabrizio Nicolosi

          Ciao Igor, Iq Option da quando ha cambiato gestione è diventato un buon broker per iniziare.

  33. Mirko

    Ciao Fabrizio! Sono uno studente universitario e non ho reddito poichè vivo con i miei. Nell’ultimi 2 mesi mi sono interessato al Trading online e ho effettuato un paio di operazioni investendo 10 euro di cassa e guadagnandoci 440 euro devo fare una dichiarazione dei redditi?
    Grazie mille e complimenti

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Mirko, commplimenti per il risultato ottenuto! Dovrai dichiarare solo le plusvalenze prelevate nel periodo in cui va effettuata la dichiarazione dei redditi.

  34. Luke09

    Buona sera Fabrizio,
    Domanda veloce: chi fa trading, senza specificare in quali modalità, deve versare i contributi INPS o l’attività è gravata solo ed esclusivamente dal famoso 26% di tassazione? Grazie

  35. Nando

    Gent. Fabrizio,

    Mi sto per iscrivere su IQ Option, sono uno studente e ho un normalissimo conto online sul quale ho accumulato qualche risparmio. Ora apriro’ un deposito su IQ Option nella speranza di iniziare per esempio depositando 500 euro e cercando di trarre profitto piu che posso. Se fra 2 mesi ad esempio questi 500 euro depositati diventeranno 5,000 mila e li depositassi sul conto online di cui scrivevo prima e si sommano con la cifra che inizialmente avevo cosa dovro’ dichiarare nel 2018 al commercialista non avendo mai avuto bisogno prima di interpellarlo?
    Il sito IQ Option dispone di tutti i movimenti (se si dove devo cercare?) che dovro’ poi dare nel 2018 al commercialista per fargli detrarre le tasse?

    SE avro’ guadagni da IQ option che si sommano al mio deposito corrente influenzeranno le tasse o paghero’ solo cio che devo per IQ Option?

    Grazie mille in anticipo.

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Nando, dovrai pagare le tasse solo per le plusvalenze prelevate (Saldo del conto meno depositato meno perdite). Ovviamente si pagano le tasse per ogni anno fiscale per cui, nel 2018 pagherai ciò che ha rappresentato un guadagno nel 2017.

      • marco

        Ciao Fabrizio, una domanda:

        Ho aperto di impulso un conto su etoro versando 250 euro, ho fatto qualche operazione e ho 265 euro dopo qualche giorno, volevo chiudere tutto ma sono obbligato a inviare i documenti, vuol dire che ho aperto un conto estero a cypro? Devo segnalarlo o posso inviare i documenti, prelevare e fare la richiesta di chiusura senza aver nessun obbligo di dichiarazione? Grazie

        • Fabrizio Nicolosi

          Ciao Marco, i documenti vanno inviati semplicemente per la legge antiriciclaggio a cui tutti i broker certificati devono attenersi, ciò non significa che tu abbia aperto un conto estero 😉 Fai tranquillamente la richiesta di chiusura dopo aver inviato i documenti 😉

  36. Fabio

    Buongiorno Fabrizio, anzitutto grazie per aver aperto questo blog molto interessante. Dalle domande dei vari utenti e le tue risposte ho ottenuto molte delucidazioni circa il mondo delle opzioni binarie e la tassazione. Volevo chiederti, se puoi rispondermi, dato che conosci molto bene questo mondo, cosa pensi della società anch’essa dedicata alle opzioni che è TOROPTION. Ho aperto un conto con loro e vorrei un tuo parere. C’è da fidarsi? Sono all’inizio di questo percorso e dato che si tratta di di soldi che non troviamo come per magia sai com’è ….. Grazie.

  37. Fabio

    ciao fabrizio, grazie per la tua risposta che mi ha lasciato di ghiaccio! ti terrò informato certamente. nel malaugurato caso non dovessero farmi rientrare con il mio capitale per qualche motivo (spero non si realizzi il famoso detto andreottiano: a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca) quali azioni si potrebbero intraprendere? ho investito qualche migliaio di euro con la garanzia, a loro dire del capitale garantito, e in effetti ho ricevuto qualche bonus perchè la maggior parte delle operazioni non sono andate a buon fine. ho solo da sperare che i bonus mi vengano effettivamente riconosciuti all’atto della richiesta di rientro. inutile dire che sono abbastanza in ansia. buona giornata e grazie ancora. fabio.

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Fabio, è un piacere averti informato su questo broker. Purtroppo chi ti offre una “garanzia” non è serio. Gli investimenti possono portare grandi guadagni ma anche la perdita dell’intero capitale investito. Inoltre ti dico che, la normativa attuale ormai da febbraio prevede che i broker non possano offrire bonus perchè per prelevare devi rispettare volumi di trading elevati. Ti invito intanto a metterli alla prova e a provare a prelevare (registra le telefonate…). Infine, ti invito a segnalare il tutto alla Consob attraverso il loro modulo di invio esposti. Fammi sapere…

      • Fabio

        ciao fabrizio. purtroppo mi hanno bloccato il conto perché prima di fare richiesta di prelievo devo raggiungere un tot di operazioni. ti saprò dire ….. comunque consiglio a tutti di stare lontano da questi …… che approfittano della buona fede delle persone. potrei scriverti in privato? grazie.

  38. Valentino

    Ciao
    attualmente solo il Broker 24Option manda (su richiesta) un report dettagliato da portare al commercialista per la dichiarazione annuale .
    Domanda: da solo come faccio a farmi i conti di quanto dichiarare nel modello unico a fine anno ? Mica faccio il commercialista io …..

  39. Valentino

    Domanda 2 : Quali Broker oltre a 24Option offrono la possibilità di avere un report di fine anno su perdite e guadagni da portare al commercialista?
    Mi elenchi i nomi dei Broker che offrono questo servizio ?
    Grazie

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Valentino, nell’articolo e nei commenti trovi la risposta alla tua domanda in maniera molto dettagliata 😉 Sicuramente il commercialista aiuta sempre a districarsi in questo mondo chiamato tasse. Ps tutti i broker offrono questo servizio di report. Basta chiedere 😉

  40. Gabri

    Ciao Fabrizio. Vorrei domandare se bisogna dichiarare il deposito di una somma tipo 300 euro su una piattaforma di opzioni binarie che ha sede all’estero (es. IQoption a Cipro) nei riquadri RT, RW del modello unico. Cioè, viene considerato come il possesso di un conto estero da monitorare?
    Ti ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

  41. Lex

    Buonasera Fabrizio. Ho una domanda alla quale spero puoi aiutarmi. La legge dice che su conti correnti esteri si paga l’IVAFE se la giacenza media supera i 5.000€. Questa giacenza media vale anche per i conti con broker per opzioni binarie? Perchè non sono mica conti correnti, giusto? Nel caso si fosse tenuti a monitorare la giacenza media come si fa?

    Grazie mille in anticipo.

  42. Giuseppe

    Salve Fabrizio,
    Sono Cittadino Italiano ma per motivi di lavoro sono in Libano dove ho un conte corrente in una locale Banca, percepisco un reddito dall’Italia e pago regolarmente le tasse in Italia… le operazioni di trading di deposito e prelievo le faccio direttamente dal conto libanese…. devo pagare le tasse per gli eventuali profitti in Italia o in Libano?

    • Fabrizio Nicolosi

      Ciao Giuseppe, la domanda fondamentale è: in quale paese hai la residenza almeno la metà dei giorni dell’anno più 1? E’ lì che dovresti avere la residenza fiscale ed è lì che devi quindi pagare le tasse.

  43. emanuele valentini

    Ciao Fabrizio io ho depositato con la PayPal circuito Mastercard volevo sapere se devo comunque pagare il 26% di tassazione se riescono a vedere i soldi prelevati dalla vincita grazie

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

24option opzioni binarie